lunedì 29 gennaio 2024

Pubblicizzando con ironia

Vendere libri su Amazon è un mestiere abbastanza faticoso. Basta pensare ai milioni di titoli perennemente presenti sul sito per capire che farsi notare in mezzo agli altri è praticamente impossibile. Così, la pubblicità ai propri lavori quando, come nel mio caso, sono realizzati col servizio KDP dell'azienda di Jeff Bezos e dunque acquistabili solo su Amazon, occorre farla altrove: su Facebook, Instagram, TikTok, blog e quant'altro. E anche lì non è facile attrarre l'attenzione di chi scrolla i post sul computer o sullo smartphone. Così qualche mese fa mi sono inventato una serie di "spot" giocati sull'ironia, sperando di suscitare un pizzico di curiosità tra un meme e la foto di un gattino.
Ora ho deciso di raccoglierli tutti qui, e aggiornerò il post man mano che pubblicherò altri volumi a marchio Foxtrot.
Sotto le singole "réclame" (come si diceva quand'ero giovane) riporto qualche dato dei tomi pubblicizzati. Maggiori informazioni le trovate sul sito della "casa editrice".
 


Brossurato, 180 pagine in B/N, 15 euro
Dal 1982 al 1993 Marcello Toninelli è stato “l’erede” di Sergio Bonelli nella scrittura delle sceneggiature di Zagor. Una lunga cavalcata attraverso praterie abitate da tribù bellicose, in mezzo a foreste piene di minacciosi avversari e creature mostruose, a bordo di battelli fluviali infestati da spettri e su montagne scoscese dove domina la magia.
In occasione della ristampa delle sue storie nella Collezione Storica a Colori di Repubblica, le ha rilette tutte e aperto i cassetti, quelli della scrivania come quelli della memoria, ritrovando ricordi, aneddoti e commenti, e scovando piccoli tesori come l'ultimo soggetto scritto da Nolitta e mai realizzato.
Un libro divertente come una commedia e appassionante come un'avventura lunga undici anni, scritto dall'autore senese con affetto e nostalgia per un compagno di strada mai dimenticato.
In sommario, tutte le storie analizzate una per una; il giudizio di Sergio Bonelli; il parere dei lettori; gli schizzi di accompagnamento delle sceneggiature; il progetto di Toninelli per la ristrutturazione della testata; l'elenco di tutte le storie in ordine di scrittura e in ordine di pubblicazione... e tanto altro.


Brossurato, 96 pagine in B/N, 12 euro
Cartonato, 96 pagine in B/N, 15 euro
Pubblicato nel 2004 in un caratteristico albo a striscia che ha avuto anche un’edizione turca ed è esaurito da tempo, il raddrizzatorti di Quarkwood torna nel classico formato libretto con tre strisce per pagina e l’aggiunta di due episodi inediti che lo vedono affrontare il nemico di sempre, Hellingen, e il suo robottone (come sono diventati nella mia versione, lo scoprirete solo leggendo) e il Macellaio protagonista del primo “Speciale” del personaggio. In appendice, un episodio completo di Giubba Rozza.


Cartonato, 128 pagine in B/N, 17 euro
Nell'oltre mezzo secolo da quando Dante apparve su Off-Side ho realizzato centinaia e centinaia di altre strisce di tutti i generi che hanno trovato spazio su ogni tipo di pubblicazione, dalle riviste di fumetti a quelle enigmistiche, dai giornali per ragazzi ai diari scolastici, da riviste d’informazione e critica come Fumo di China a pubblicazioni pubblicitarie. Per quelle che non hanno già avuto l’onore della pubblicazione in volume, ecco un libro che finalmente le raccoglie: da Sando a Tinì Trantran, da Sonia Strip a Orki, da la famiglia Capirai a Padan il barbaro.


Brossurato, 132 pagine in B/N, 12 euro
Cartonato, 132 pagine in B/N, 15 euro
Sonny Solo, che gli amici chiamano Shawnee a causa del suo ottavo di sangue indiano, vive di espedienti nella New Orleans dei Ruggenti Anni Venti e del proibizionismo tra gangster e ragazze intraprendenti in locali fumosi dove si gioca a carte, si suona jazz e si balla il charleston. Pubblicati su rivista nei primi anni ottanta, i dieci episodi qui raccolti per la prima volta in volume formano un'unica narrazione andando a costituire un originale, divertente e appassionante romanzo a fumetti ricco di idee originali e continui colpi di scena. Un graphic novel ante litteram che ha retto benissimo alla prova del tempo e merita di essere finalmente riscoperto.


Brossurato, 376 pagine in B/N, 14 euro
Il libro contiene brani scelti, rivisti, corretti e rimontati, dalla collana "Le Sexy Operette" apparsa in edicola tra il 1975 e il 1979.
Questi gli episodi contenuti nel volume:
- IL DANTE AVVELENATO
- LA FANCIULLA DEL WEST
- SUPERMAZZ
- SANDOKAZ
- ARSENIO LUMPEN
- RASPOZZI E IL TURNO DELL'ORRORE

(Pubblicazione PER ADULTI)


Brossurato, 220 pagine, 10 euro

Siena, 1286. In casa di Mino Tolomei si svolgono contemporaneamente un amichevole convivio di artisti e un incontro segreto tra i più importanti banchieri cittadini e alcuni personaggi misteriosi. Quando viene ucciso uno degli ospiti, tutto sembra accusare il giovane Cecco Angiolieri, ma l’amico Durante Alighieri detto Dante è convinto della sua innocenza. Tra belle donne, inquietanti cavalieri templari e spietati mercernari, in mezzo a intrighi politici e vendette personali il ventunenne poeta fiorentino dovrà ricorrere a tutta la sua logica e conoscenza dell’animo umano per cercare la sfuggente verità.


Opera segnalata al PREMIO TEDESCHI

Opera finalista al PREMIO L’AUTORE



Brossurato, 144 pagine in B/N, 9 euro
Il volume ospita tre episodi dell'Omoragno, il supererore difensore dei gay di cui gli omosessuali farebbero volentieri a meno, e uno degli Agents of S.H.I.T.:
- NASCITA DI UN SUPEREROE
- MADEFICENT
- JURASSIC QUARK
- LA MINACCIA DEL VESCOVOLTOIO


Brossurato, 80 pagine a colori, 11 euro
(testo di Irene Riva, vignette di Marcello)
Nel corso della storia le donne hanno sempre invaso il campo maschile, assumendo senza remore i codici del genere a cui non appartengono, ma non senza pericolo, a costo talvolta della propria vita. Quando gli uomini invaderanno con lo stesso coraggio il campo femminile? Quando i codici della cura, dell’appartenenza, della conservazione assumeranno nell’immaginario collettivo lo stesso valore di quelli della prestazione, del possesso e del cambiamento raggiungendo la pari dignità, nella consapevolezza prima personale, poi di coppia e infine sociale? Con questo nostro libretto si cerca di dare un contributo, leggero ma non superficiale, al cambiamento culturale del nostro Paese.


Brossurato, 328 pagine, 12 euro
In un futuro non lontano, Serge Tillieux è l'unico superstite dell'esplosione del sub-spatier Itinerus III. Raccolto dai "pirati sociali" del Seattle comandati dall'affascinante Kish, il naufrago torna sulla Terra e scopre che qualcuno vuole ucciderlo per far sparire con lui il segreto che ha portato alla distruzione della nave da crociera. Con l'aiuto di Kish e dell'asociale investigatore privato Max Gross, per sfuggire agli spietati sicari Serge dovrà rituffarsi nel Sotto-spazio e svelare il mistero del pianeta "scomparso".
Un'originale e appassionante vicenda fantascientifica incalzante come un thriller arricchita dal romanzo-nel-romanzo "Darkiller".


Brossurato, 144 pagine in B/N, 9 euro
Il volume ospita la parodia delle avventure di Tex contro l'eterno nemico Mefisto in quattro episodi:
- FEX contro MEFÌSTRONZ
- LILYTONTH
- IL RITORNO DI MEFÌSTRONZ
- IL FIGLIO DI MEFÌSTRONZ


Brossurato, 264 pagine, 10 euro
All'indomani delle rivoluzioni americana e francese, per evitare che il potere appena strappato ai nobili andasse in mano al popolo, la borghesia delle nascenti repubbliche pensò bene di adottare un sistema di governo rappresentativo basato su partiti ed elezioni (a cui affibbiarono impropriamente il termine di Democrazia), sostituendo di fatto all'Aristocrazia di Sangue un'Aristocrazia Elettorale che si perpetua tutt'oggi ed è alla base dell'attuale, miserevole stato della politica. Cambiare, passando a un sistema di reale democrazia, è possibile. Sulla base delle esperienze di James Fishkin e Terril Bouricious e degli studi di Yves Sintomer e David Van Reybouck, vi spieghiamo come.


Brossurato, 144 pagine, 9 euro
Nella Livorno d'inizio 900 un misterioso criminale semina il terrore. Il giornalista Junio Bandini, a cui l'assassino ha ucciso la sorella, lo descrive così: "Un individuo pericoloso con una diabolica capacità di camuffarsi, che uccide anche solo per il piacere di farlo. Nessuno sa da dove viene, né quale sia la sua nazionalità." Ma anche Bandini non è quello che dice di essere. Per scoprire il segreto che lega i due uomini la giovanissima Anya Gandes, perdutamente innamoratasi del ragazzo, dovrà affrontare prove spaventose e accettare realtà capaci di far vacillare menti meno forti della sua. Nella città labronica considerata all'epoca "la Montecatini al mare", tra Terme del Corallo, bagni Pancaldi e Hotel Palazzo, dalla stazione di Porta S. Marco a piazza della Repubblica, dal Parterre a Borgo Cappuccini e al lungomare, in mezzo a una caotica massa di commercianti, bottai, pescatori, cenciaiole e piccoli delinquenti alloggiati in miserabili becolini, si dipana un thriller dai risvolti fantastici.


Brossurato, 112 pagine a colori, 10 euro
Il libro contiene tutti gli episodi di Capitan Falco scritti, disegnati e colorati quand'ero ragazzino.
Dalla quarta di copertina: "Folgorati sulla via del fumetto in tenera età, intorno ai dieci anni io e mio fratello Marco ci inventammo una casa editrice ciascuno e cominciammo a “pubblicare” dei giornalini fatti coi fogli strappati dai quaderni di scuola. Disegnando direttamente con la penna e colorando con le matite, realizzammo decine e decine di piccoli albi con storie di ogni genere usando i personaggi presi dalle nostre letture e inventandone di nuovi. Uno di questi ultimi è Capitan Falco, protagonista di vicende forse ingenue ma incalzanti e fantasiose che lo vedono affrontare la minaccia di un attacco di letali robot. Dopo quasi sessant’anni, quelle pagine nate per il puro piacere e divertimento di un ragazzino approdano a una pubblicazione professionale integrale.

sabato 6 gennaio 2024

Coccodrilli 2024

Anche quest'anno cercherò di segnalare tutti i colleghi e le colleghe che ci lasciano.

Come già nel 2022 e nel 2023 raccoglierò in questo post tutti i "coccodrilli" dei dodici mesi a venire, in ordine cronologico dal basso all'alto.






















 

lunedì 1 gennaio 2024

L'infanzia registrata


In questi giorni, scaricando dal cellulare foto e video dello scorso anno per archiviarli su un hard disk esterno e, in parte, stamparle, mi sono trovato a riflettere su come sarà diversa la percezione di sé che avranno le generazioni dell'era dello smartphone.
Io sono nato alla metà del secolo scorso in una famiglia con ristrette disponibilità economiche. Della mia primissima infanzia conservo pochissimi ricordi: in cammino in via Pispini tenendo la mano di mio padre mentre andavamo a visitare un appartamento quando si doveva venire via da quello a Uncinello fin lì condiviso con la zia; il giorno che prese fuoco l'olio nella padella e mio padre andò in cucina a spegnerlo, mentre noi sbirciavamo dalla porta quell'operazione eroica; il giorno che nacque mia sorella, e io e i miei fratelli cercavamo di capire cosa succedeva origliando fuori della porta chiusa; la "lettura" dei giornalini che mia madre cominciò a portarci a casa. Di tutto questo restano solo dei flash di memoria.


Le prime immagini "immortalate" su carta sono le foto che ci facevano a scuola: ne ho una al banco e una con tutta la classe. Poi, qualche foto scattata da chissà chi (noi non avevamo macchine fotografiche) negli anni successivi. Una manciata. E qualche altra foto della gita scolastica in quinta ragioneria e alla cena di fine anno. Nelle famiglie più abbienti ci saranno state più foto, e fors'anche qualche filmino in super8, ma comunque poca cosa.
Quando il lavoro in banca mi permise di comprarmi una piccola macchina fotografica potei mettere insieme qualche ricordo in più.
Ma soprattutto era la memoria a costruire il nostro percorso individuale: amici, giochi, esperienze, luoghi...
Nei decenni successivi, in un'Italia più ricca, quasi tutti si sono potuti permettere un maggior numero di foto, diapositive delle vacanze, filmati riversati in cassette VHS che magari finivano smagnetizzate dopo un po'...


Ma era comunque niente, rispetto alla situazione attuale. La mia nipotina (e con lei tutti i bambini e bambine nati in questi ultimi lustri), già da ora può "guardarsi" indietro e ricostruire in video ogni passo del suo percorso di vita: le prime smorfie nella culla, i primi gattonamenti, i primi passi, le prime risate, i primi giochi e tutti quelli venuti dopo, i rapporti quotidiani con genitori, parenti, conoscenti, amichetti e amichette, le mangiate nel seggiolone, la scoperta dei pop corn o delle bolle di sapone, le prime "imprese" sportive, le vacanze, i viaggi... tutto è stato eternizzato in video catturati dagli smartphone di chiunque la circondi, e quando vorrà potrà ripercorrere tutte le tappe della sua vita, fin dalla sua venuta al mondo, e "vedersi" come in un personale film biografico.


Mi domando se e come tutto questo farà di lei una persona strutturalmente diversa da quelle che siamo noi, quali differenti pensieri e possibilità avrà, come ne sarà influenzata nel bene e nel male la sua vita, quanto cambierà il suo rapporto con l'insegnamento scolastico rispetto a quello che noi abbiamo conosciuto e che, forse, non potrà restare a lungo quello che è ancora adesso.


E' certamente terreno di studio soprattutto per psicologi e pedagoghi, e a me non resta abbastanza da vivere per conoscere le risposte che le ricerche in merito daranno negli anni a venire. Mi limito perciò a osservare con meraviglia questo cambiamento in corso, confidando che faccia della mia nipotina e dei suoi coetanei persone migliori di quanto siamo stati noi.