EDIZIONI EAGLE

Quelli che trovate qui sotto, riprodotti pagina per pagina, sono i "giornalini" (così chiamavamo all'epoca le pubblicazioni a fumetti) che scrivevo, disegnavo, coloravo e "pubblicavo" col marchio di Edizioni Eagle strappando pagine dai quaderni di scuola, piegandole e tenendole insieme con le spille che strappavo alle riviste della mamma.
In occasione del mio settantesimo compleanno pubblico il primo e l'ultimo numero della Collana Avventura (all'inizio si chiamava solo Taddeo e il prof. Talpucci, ma è proseguita con la dicitura Serie Avventura e, attraverso più d'un cambiamento di formato, arrivata a essere la definitiva Collana Avventura senza reale soluzione di continuità) la prima che ho realizzato e che mi ha accompagnato tra i nove e i sedici anni (non fate troppo caso alle date dei vari numeri: spesso le "aggiustavo" per far finta che la pubblicazione uscisse con regolarità) insieme ad altre "testate" di più breve vita.
Lascio a chi ne ha la curiosità di verificare la "maturazione" intervenuta nel passaggio dall'infanzia all'adolescenza con il continuo esercizio-divertimento. Se avrò tempo, mano a mano aggiungerò anche tutti gli altri numeri della collana e le altre produzioni infantili.
Buon tuffo nel passato.

Taddeo (Collana Avventura - prima serie n. 1

























Due brevi note: 1) la copertina è stata rifatta successivamente, come si capisce dalla diversa quadrettatura della pagina di quaderno usata. 2) Fin da quel primissimo numero convivevano serenamente in me la passione per la narrazione avventurosa della storia di Taddeo che ho poi sfogato ampiamente in Zagor e altre pubblicazioni, e quella per l'umorismo delle storielline finali che professionalmente hanno preso soprattutto la forma delle strisce a cominciare da Dante.

























(serie Avventura Atlas n. 1















(serie Avventura Capitan Condor n. 1















(serie Avventura Rio Cid n. 1













                            



Capitan Falco (collana Avventura - terza serie n. 23


















Nessun commento:

Posta un commento